Posted by on giu 5, 2018 in blog | 0 comments

https://www.facebook.com/rai3tv/videos/1516581208391653/

Oddio, sono invecchiata, a volte dico le stesse cose di Recalcati, e chi mi sta accanto fa la faccia del pubblico in trasmissione, con la differenza che nessuna produzione televisiva mi paga per le mie pillole di omelia.
***In verità questo incipit è solo un pretesto: sono contenta che state cominciando a capire quasi tutti che la democrazia rappresentativa è fallimentare, in particolare se la maggioranza è assediata dall’ignoranza, oltre che manipolata con la pnl e il tamtam di orrende notizie dalla “cattiva maestra”, dai social, dai capetti/capò di turno.. La vita è bizzarra e a volte anche noiosa, siamo vittime/artefici delle stesse dinamiche governative a tutti i livelli, nelle nostre vite, in ogni contesto collettivo. La buona notizia è che i limiti senza dubbio possono diventare risorse: ogni occasione è buona per capire meglio come stiamo, dove, cosa possiamo cambiare per stare meglio, cosa vogliamo approfondire, tenere, mandare al diavolo, onorare, trasformare radicalmente. A me interessa sicuramente essere felice e realizzata e al contempo moltiplicare i pani, i pesci, i desideri, vedere Tutti o almeno molte più persone di ora felici (ovviamente la felicità non si può imporre), e, lo ribadisco sempre, senza essere crocifissa. Salvini, invece, lo manderei in un tempio buddista su un monte orientale in cui è l’unico immigrato, a meditare per il resto dei suoi giorni e sono certa che gli farei solo del bene. Che c’entra Salvini con Recalcati? per me c’entra, perché le parole sacre valgono per tutt* in teoria. “A chi ha sarà dato e a chi non ha sarà tolto anche quello che ha”. Questa frase può essere interpretata in vari modi. Nella mia vita funziona così, o forse è una mia proiezione: se sono consapevole di cosa ho e chi sono e lo valorizzo arriva serenità, abbondanza, lavoro che mi piace, relazioni soddisfacenti etc. se non sono consapevole arriva solo il CAOS e poi è più difficile ricominciare, ordinare, definire le priorità, rilanciare. Car* Dio/Dea/Universo/Essere/Noi/Voi/Energia/Uno, ti/vi prego fa/facciamo qualcosa perché l’umanità impari un po’ di empatia,. Potrei nominarne tanti politici che non mi piacciono, ma quello che davvero mi sconvolge non sono i singoli “personaggi”, ma la dilagante tracotanza e miseria di sentimenti. Buona notte e un abbraccio grande a Soumaila, il sindacalista ucciso in Calabria, ovunque tu sia ti auguro di stare bene e, se ti va, di reincarnarti in un mondo dove sarai amato e rispettato da tutti.